LIPO REMOVE 2018-06-04T09:18:41+00:00

Project Description

LIPO REMOVE

LIPO REMOVE

Acido Desossicolico, Acido Ialuronico

Contrasta l’adipe localizzato, effetto lipolitico, drenante e liporiducente

AREE DA TRATTARE
Addome, Interno braccia, Interno cosce, fianchi, ginocchia, glutei, doppiomento, girovita e zone a discrezione del medico.

CONFEZIONE 
12 flaconi da 5 ml

INDICAZIONI DI UTILIZZO

Cocktail per il corpo a base di Sodio Desossicolato e Acido Ialuronico.

DESCRIZIONE PRODOTTO

Prodotto sterile e apirogeno senza conservanti in fiale da 5 ml ristrutturante della parete cellulare in adipociti affetti da fibrosclerosi a base di Sodio Desossicolato indicato nel trattamento dell’adipe localizzato.
Il Sodio Desossicolato provoca la rottura delle membrane delle cellule adipose mentre la Fosfatidilcolina ne provoca la loro solubilizzazione emulsionandola e riassorbendola, diminuendo così lo strato adiposo.
L’acido Ialuronico permette di avere un’azione localizzata nel trattamento dell’adipe consentendo di aumentare la viscosità del prodotto stesso.

Prodotto ad uso medico professionale, non vendibile all’utente privato.

Per acquistare i nostri prodotti accedi alla tua area riservata
oppure registrati allo shop

Utenti già registrati

ACCESSO GIÀ UTENTI

Nuovo Utente Privato

REGISTRAZIONE PRIVATO

Nuovo Utente Medico

ACCREDITAMENTO MEDICO
Icona Fenicottero Bioformula

FAQ

Quanto dura il trattamento con Lipo Remove? 2018-05-21T11:28:16+00:00

Il trattamento è molto veloce: in genere bastano quindici minuti per due o quattro aree di adiposità. L’iniziale effetto compare a partire dal terzo giorno e raggiunge il suo picco da una a due settimane dopo il trattamento, perdurando in maniera definitiva. Per l’eliminazione di una adiposità localizzata addominale o di una coulotte de cheval di media entità sono solitamente necessarie quattro-cinque sedute, una ogni 3-5 settimane. Il trattamento, che non ha nulla di chirurgico, non occorre alcun ricovero o degenza. Si effettua in un comune ambulatorio; immediatamente dopo il paziente è in grado di riprendere qualsiasi attività, comprese le attività sportive o l’esposizione al sole. Non è necessario l’uso di guaine, ma l’utilizzo di calze elastiche a compressione graduata risulta sinergico all’azione dei principi attivi.

Quale è il periodo dell’anno più indicato per eseguire questo trattamento? 2018-05-21T11:32:30+00:00

L’intervento può essere eseguito in qualsiasi periodo dell’anno.

Quanto può durare il risultato ottenuto? 2018-05-21T11:31:53+00:00

Seguendo una dieta bilanciata e facendo regolare attività fisica i risultati ottenuti saranno stabili, anche se pur sempre soggetti all’invecchiamento. In casi rari si riscontra, dopo qualche anno, un progressivo ripristino della situazione originale.

Esistono limiti di età? 2018-05-21T11:31:33+00:00

Non esistono limiti di età per sottoporsi a questi tipi di intervento, ma le persone più anziane, che possiedono una pelle meno elastica, ottengono dei risultati inferiori rispetto ai pazienti più giovani. Ai pazienti in sovrappeso generalmente si richiede prima di sottoporsi ad una dieta e solo successivamente ad un intervento di lipolisi.

Quante sedute sono necessarie per eliminare i cuscinetti? 2018-05-21T11:31:09+00:00

Nel corso di una seduta si riescono a trattare da due a quattro cuscinetti, in base all’entità dell’inestetismo. Ipotizzando una situazione tipo, in quattro-cinque sedute si possono eliminare definitivamente coulotte de cheval e dimagrire gli accumuli sui fianchi. Il costo del trattamento è notevolmente inferiore a quello delle soluzioni chirurgiche tradizionali, rivelandosi quindi semplice e accessibile.

Per quali tipi di adiposità localizzata è indicata? 2018-05-21T11:30:39+00:00

La metodica non è un’alternativa alla liposuzione o liposcultura ma si dimostra particolarmente efficace per dimagrire velocemente in alcune zone e nella correzione di adiposità LOCALIZZATA e di cellulite interessante l’addome, le braccia, l’interno delle cosce, le coulotte de cheval, i fianchi, e le ginocchia. Ricordiamo che la tecnica di riduzione dell’adiposità localizzata non può essere considerata sostitutiva di strategie dietetiche ed esercizio fisico o di altre soluzioni terapeutiche medico-chirurgiche nel paziente grande obeso. Il trattamento è indicato per pazienti con depositi localizzati di grasso che non potrebbero essere ridotti con la dieta o l’esercizio fisico. In nessun caso, comunque, il trattamento porta a perdita di peso, ma aiuta a modificare il profilo corporeo, a ridefinirne la silhouette.

Si possono avere effetti indesiderati dopo il trattamento di lipolisi? 2018-05-21T11:29:35+00:00

La letteratura scientifica internazionale non riporta alcun effetto collaterale di rilievo. Gli unici effetti post-trattamento consistono in un modesto fastidio locale, gonfiore, sensazione di leggero bruciore e comparsa talvolta di qualche piccola ecchimosi nell’area sottoposta a trattamento.

CONSIGLI SULLA SALUTE

Tipi di adiposità localizzata: quali sono le differenze? 2018-05-21T11:26:56+00:00

Esistono 3 tipi di adiposità localizzata:
1. Habitus Ginoide: è una condizione di distribuzione di grasso tipica del sesso femminile. I cuscinetti di cellulite sono distribuiti prevalentemente su glutei e fianchi, poco sull’addome (pancia). E’ una condizione non patologica ed ereditaria. La loro struttura ossea è prevalente nel bacino e non nelle spalle in generale il tessuto adiposo è visibile nella parte inferiore del corpo

2. Eccesso di adiposità localizzata: anche in questo caso, entro certi limiti, la situazione può essere considerata normale e non preoccupante, ma quando le volumetrie del tessuto adiposo si distribuiscono in modo disarmonico, causando seri problemi di estetica, si può pensare di rivolgersi ad uno specialista e/o ad un chirurgo estetico

3. Cellulite: in medicina è definita panniculopatia edemato – fibro – sclerotica. In realtà di celluliti ce ne sono di 2 tipi: una è detta estetica mentre l’altra è quella batterica.

Grasso addominale: cause e consigli per sciogliere l’adipe e avere una pancia piatta 2018-05-21T11:25:17+00:00

Il grasso addominale è un’adiposità localizzata causa principale di fastidiosi inestetismi come pancetta e maniglie dell’amore e che può mettere a rischio la salute. Per contrastarne la formazione è necessario scegliere la giusta alimentazione e praticare regolare attività fisica.
Il grasso addominale è la causa della tanto odiata pancetta, si tratta di adipe localizzato tipico soprattutto di chi ha il fisico a mela e che tende quindi ad accumulare grasso nella zona centrale del corpo: addome e fianchi. Eliminare questo inestetismo è importante anche per prevenire malattie come diabete e sindrome metabolica che mette a rischio il sistema cardiovascolare. Per eliminare l’adipe sull’addome, e avere una pancia piatta, è importante agire sia sull’alimentazione, scegliendo i cibi giusti per ridurre il grasso localizzato, che sull’attività fisica, che deve essere costante e mirata per agire sulla zona addominale.

Alimentazione
Per eliminare l’adipe in eccesso sulla pancia ci sono dei cibi da preferire e altri da eliminare. Ecco quali sono: tra gli alimenti sì, troviamo i cereali integrali che aiutano a sciogliere il grasso della pancia, soprattutto quello profondo (quello che non si può vedere né afferrare), in quando cambiano la risposta del glucosio e dell’insulina riducendo il grasso. Sì anche ai cibi ricchi di Omega 3, i grassi buoni contenuti in alimenti come salmone e avocado che aumentano anche il senso di sazietà placando la fame. Un altro consiglio è mangiare cibi ricchi di fibre aumentando il consumo di frutta e verdura, soprattutto melone, ananas, kiwi, banana, agrumi, ricchi di vitamina C che trasforma il grasso in energia, oltre a zucchine, carote, cetrioli, pomodori, lattuga e verdure a foglia verde. Tra i formaggi sono da preferire quelli stagionati e quelli privi di lattosio, mentre è consigliabile preferire il latte vegetale al latte vaccino. Anche il consumo di spezie come cannella, peperoncino e zenzero aiuta ad eliminare il grasso addominale in quanto attivano il metabolismo inoltre, aggiungere una spolverata di cannella nel caffè del mattino, aiuta a stabilizzare lo zucchero nel sangue. Bisogna inoltre consumarne almeno 1,5 litri al giorno per tenere il corpo idratato e accelerare il metabolismo.

L’attività fisica da praticare
Per eliminare il grasso addominale, e avere la pancia piatta, è importante abbinare alla sana alimentazione la giusta attività fisica: anche se non è possibile dimagrire in modo mirato, di solito la zona dell’addome è la prima a bruciare grassi quando si svolge regolare attività fisica. Sono consigliati gli sport aerobici come corsa, nuoto, saltare la corda, bicicletta, aerobica, tutti esercizi cardio che permettono di bruciare calorie e perdere peso su tutto il corpo, compresa la pancia, da abbinare ad esercizi addominali anche se, nella fase iniziale, è meglio cominciare con esercizi che rafforzano i muscoli della schiena: una migliore postura contribuirà a tirare in dentro la pancia. Tra gli esercizi scegliete il plank: mettetevi a terra nella posizione tipica per fare le flessioni ma appoggiatevi su gomiti e avambracci. Ora contraete gli addominali tenendo schiena, glutei e collo dritti. Tenete la posizione per almeno 30 secondi e ripetete 3 volte. Da eseguire tutti i giorni. Altro esercizio da svolgere è lo squat, utile a scolpire l’addome e la parte bassa dal corpo: divaricate le gambe, stendete le braccia in avanti e abbassate i fianchi in modo che le cosce siano parallele al pavimento. Eseguite 3 o 4 serie da 10 ripetizioni ognuna, eseguendo l’esercizio lentamente.

GUARDA ANCHE QUESTI PRODOTTI