BIOFORMULA BIO LENITIVE SPF 25 2018-06-04T09:21:52+00:00

Project Description

BIOFORMULA BIO LENITIVE SPF 25

Vitamina E, Acido 18-ß-Glicirretico in Liposystem Complex®, Filtri Solari incapsulati con SPF-25

Lenitiva e protezione solare

AREE DA TRATTARE
Viso

CONFEZIONE 
Flacone airless – 50 ml

DESCRIZIONE PRODOTTO

Bio-Lenitive SPF 25 è una crema lenitiva specifica per pelli sensibili. La formulazione contiene acido 18-β glicirretico in un lipo-sistema, vitamina E, filtro solare SPF 25 e ossido di zinco. Ciascuno di questi componenti può offrire benefici specifici per la cura della pelle dopo le micro-iniezioni di filler e il peeling chimico, quando la pelle è più sottile e delicata, ed è necessario curarla con maggiore attenzione.
E’ ottimale in caso di arrossamenti da freddo, vento, secchezza, screpolature, peeling, trattamenti di medicina estetica, arrossamenti da pannolino, pruriti e tensioni cutanee. Il vantaggio della crema è che contiene anche una protezione solare pari a 25 e non sbianca la pelle.

Per acquistare i nostri prodotti accedi alla tua area riservata
oppure registrati allo shop

Utenti già registrati

ACCESSO GIÀ UTENTI

Nuovo Utente Privato

REGISTRAZIONE PRIVATO

Nuovo Utente Medico

ACCREDITAMENTO MEDICO
Icona Fenicottero Bioformula

FAQ

E’ consigliabile applicare Bioformula Bio Lenitive Spf 25 come post-trattamento di medicina estetica? 2018-04-17T12:17:47+00:00

La cura della pelle dopo il trattamento con micro-iniezioni e peeling è determinante per ottenere un risultato estetico ottimale; è fortemente raccomandato l’uso di una crema lenitiva specifica per pelli sensibili, come lo è la cute dopo tali interventi. BIOLENITIVE® fornisce ulteriori vantaggi grazie alla sua particolare formulazione: la presenza concomitante di ossido di zinco, vitamina E, acido glicirretico e filtro solare SPF 25 permette di utilizzare un singolo prodotto con proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antiossidanti, foto-protettive. I pazienti possono facilmente gestire la fase post-intervento da soli, applicando un’unica crema con benefici multipli.

Per che tipo di pelle è consigliata Bioformula Bio Lenitive Spf 25? 2018-04-17T12:16:58+00:00

Secca, arrossata, spesso pruriginosa. Particolarmente indicata ai bambini. Pelli giovani e mature. Uomo/Donna.

In che fase del giorno applicare Bioformula Bio Lenitive Spf 25? 2018-04-17T12:16:06+00:00

All’occorrenza, quando la pelle è particolarmente irritata e sensibile. E’ buona abitudine anche mettere come base trucco per garantire la protezione dal mattino.

CONSIGLI SULLA SALUTE

Cosa sapere sull’acido glicirretico 2018-04-17T12:21:28+00:00

L’acido 18β-glicirretico e i suoi sali ed esteri sono ingredienti cosmetici isolati dalle piante di liquirizia che si utilizzano come aromatizzanti o agenti di mantenimento cutaneo. Le analisi di sicurezza condotte da un gruppo di esperti per la Revisione degli Ingredienti Cosmetici hanno concluso che l’acido glicirretico e i suoi derivati non devono essere considerati irritanti, sensibilizzanti, fototossici o fotosensibilizzanti alle massime concentrazioni e sono sostanze sicure nelle normali condizioni e concentrazioni d’uso.2

Numerosi studi hanno dimostrato che l’acido glicirretico presenta proprietà antinfiammatorie, anallergiche, antivirali ed antiulcera. Gli effetti antinfiammatori sembrano essere legati alla similarità chimica con il cortisone e sono stati già applicati in numerosi contesti clinici, per esempio nel trattamento dell’epatite cronica.3 L’acido glicirretico ha mostrato un’attività contro diversi ceppi batterici, tra i quali Stafilococco Aureo, probabilmente grazie all’inibizione di alcune vie metaboliche di carboidrati e aminoacidi.3 L’applicazione topica di creme contenenti acido glicirretico in giovani donne sane ha ridotto significativamente lo spessore del tessuto adiposo delle cosce, senza alterazioni della pressione arteriosa, dell’attività della renina plasmatica e dei livelli di aldosterone plasmatico e cortisolo.4

Le formulazioni per la somministrazione cutanea dell’acido glicirretico sono generalmente a base di prodotti lipofili: un sistema liposomiale topico contente acido glicirretico è risultato sicuro ed efficace nel trattamento della dermatite cronica allergica,5 mentre la nano-emulsione è stata testata su volontari sani con eritema indotto da UVB con risultati favorevoli.6 L’acido glicirretico ha mostrato, infine, un’attività lenitiva sulle irritazioni locali da retinolo (eritema lieve e danneggiamento dello strato corneo).7 Tutte queste evidenze forniscono il razionale per utilizzare l’acido glicirretico dopo il peeling chimico: tale sostanza può contribuire a ridurre la risposta infiammatoria e a prevenire le infezioni batteriche durante la rigenerazione dei tessuti.

Lo zinco e i suoi sali si utilizzano da secoli come agenti terapeutici. Le preparazioni topiche come l’ossido di zinco, la calamina o lo zinco piritione sono state usate come foto-protettori, agenti lenitivi o anti-forfora.8 L’impiego si è ampiamente esteso in numerose condizioni dermatologiche, quali le infezioni (leishmaniosi, verruche), dermatosi infiammatorie (acne vulgaris e rosacea), disordini pigmentari (melasma).8 Nei pazienti con dermatite atopica, l’ossido di zinco ha migliorato la gravità della malattia, il prurito e la soggettiva qualità del sonno, probabilmente grazie alla sua attività antiossidante e antibatterica.8 L’ossido di zinco agisce, inoltre, da conservante nelle formulazioni cosmetiche, rendendo superflua l’aggiunta di altre sostanze.9 Dopo il peeling, l’ossido di zinco può impedire le infezioni batteriche e fornire un’azione antiossidante e foto-protettiva.

I filtri solari sono essenziali dopo il peeling chimico, perché le barriere protettive fisiologiche sono state eliminate. Durante la rigenerazione cutanea, la pelle è sottile e fragile e può essere maggiormente esposta a scottature e danni indotti dalle radiazioni UV; l’applicazione di filtri solari è raccomandata fino a sei mesi dopo il trattamento.1

Le vitamine sono gli antiossidanti naturali della pelle. Quando somministrate nelle formulazioni appropriate, le vitamine A, C, E e B3 hanno dimostrato un elevato potere antiossidante e antinfiammatorio, così come sono state efficaci nel trattamento anti-età, nelle dermatosi infiammatorie, nell’acne, nei disordini della pigmentazione e nella guarigione delle ferite.10 La vitamina E è l’antiossidante liposolubile per eccellenza nella pelle ed è frequentemente utilizzata nelle applicazioni dermatologiche. Questa vitamina modula il signalling cellulare e l’espressione genica e sembra dare benefici nel trattamento delle ferite infettate da Stafilococco Aureo resistente alla meticillina.11 Ulteriori studi sono indispensabili per approfondire i potenziali vantaggi della somministrazione di vitamina E nella rigenerazione cutanea. Dopo il peeling, la vitamina E contribuisce anch’essa a ridurre il rischio di infezioni ed esercita un’azione antiossidante.

GUARDA ANCHE QUESTI PRODOTTI