Consigli sulla salute dei capelli per evitare capelli fragili e che cadono

Per ritrovare una capigliatura sana, vanno abbandonati al più presto, almeno fino a miglioramento, tutti gli interventi troppo aggressivi (tinture, decolorazioni eccetera) e le acconciature “stressanti”, come trecce, coda di cavallo, chignon stretti.

  • In caso di doppie punte, un taglio di pochi centimetri, appena al di sopra dei primi segni di sfaldamento, migliora subito l’aspetto dei capelli.
  • Un vero e proprio trattamento di bellezza consiste nell’applicare su tutta la lunghezza, per un’oretta prima dello shampoo, un olio. Si può scegliere tra quello di jojoba, di cocco, di mandorla, di germe di grano.
  • Lo shampoo dev’essere possibilmente non schiumogeno e lo si rende ancora più delicato miscelandolo con un po’ d’acqua minerale naturale.
  • Lavare i capelli con acqua tiepida poiché una temperatura troppo elevata li secca ancora di più. Il balsamo è necessario e vanno rispettati i tempi di applicazione riportati sulle confezioni. Non pettinare mai i capelli quando sono bagnati perché si rovinano e si spezzano. Usare una salvietta e, se necessario, il phon puntando il gettito verso le radici, a bassa velocità.
  • E’ sufficiente usare un pettine a denti larghi e morbidi, evitando di tirare i capelli.
  • L’alimentazione giusta e, quando serve, integrare: La fragilità dei capelli può dipendere da qualche carenza alimentare. L’indebolimento e la secchezza potrebbero essere la conseguenza di una dieta povera a livello proteico: se sulla tavola carni e pesce compaiono raramente, modificate il menù in questo senso.
  • Tra le vitamine necessarie alla salute dei capelli, la A, quelle del gruppo B e la E. In particolare, la vitamina B4, presente nella carne, nei cereali, nel tuorlo d’uovo e nei cavoli, regola l’attività dei follicoli piliferi.
  • Tutti gli agrumi mantengono l’elasticità dei capelli, evitando che si sfibrino. E non meno importanti sono i sali minerali: la dieta per i capelli fragili deve essere variata e prevedere alimenti che contengano:

      Ferro (carni rosse, frutta secca), la cui mancanza può causarne la caduta;

      Rame (fegato, molluschi, noci), fondamentale nei processi di cheratinizzazione;

      Selenio (cereali integrali, cipolla), potente antiossidante;

      Zinco (carni rosse e bianche, fagioli, piselli), di cui i capelli sono naturalmente composti;

      Zolfo (uova, crostacei, pollo), che rende i capelli lucidi e soffici.

      E, per un aiuto in più, si può chiedere al proprio farmacista che potrà consigliare i giusti integratori di vitamine e minerali.

By |2018-11-06T05:25:42+00:00gennaio 30th, 2018|Consigli sulla salute, Salute dei capelli|